Crowdfunding inarrestabile, Infinityhub entra anche nella Rete nazionale d’impresa Ribes, progetti per 200M di euro

Overfunding al 500%, la campagna di crowdfunding “green” da record

Continua il successo della terza campagna di equity crowdfunding di Infinityhub S.p.A. Benefit promossa sul portale di CrowdFundMe. La società, ad oggi, è stata in grado di raccogliere oltre 1,6 milioni di euro rendendola di fatto una delle più importanti campagne presenti sui principali portali di equity crowdfunding italiani, e decisamente la più importante di sempre sul Green. L’universo Infinityhub ha inoltre superato i 1000 soci di gruppo, tra holding e società satellite. Vale la pena evidenziare che questo terzo round di equity crowdfunding ha visto l’ingresso di importanti figure professionali, imprenditori e manager internazionali.

 

L’ ”intesa” del Terzo Settore, Infinityhub e Banca Prossima per la riqualificazione energetica degli immobili della Rete di Onlus Ribes

Infinityhub va oltre il classico modello di azienda che opera nel settore dell’energia rappresentando la prima forma di Energy Social Company europea, ovvero un’impresa in grado di accendere la socializzazione generata dal crowdfunding e di fornire tutti i servizi tecnici, finanziari e operativi necessari per realizzare progetti aperti e condivisi di efficienza energetica e di produzione di energia da rinnovabili.

L’innovativo modello di business che si basa sul “fare rete insieme” che “eleva alla massima Potenza” le economie di scala, e le sinergie interdisciplinari & itersettoriali, trova oggi la sua naturale estensione nel mondo del Terzo Settore, dove sempre più si sta  concentrando l’interesse aziendale con l’intento di rilanciare l’economia italiana proprio a partire da questo mercato, anche attraverso gli ingenti fondi stanziati dal PNRR.

Grazie ad un ormai maturo rapporto di condivisione di idee e valori instaurato anche con Banca Prossima fusa per incorporazione in Banca Intesa (ricordiamo in ogni caso i progetti già fidanzati no recourse da Banca Etica e da CiviBank, che ha dato una forte spinta all’indirizzamento delle attuali strategie aziendali, Infinityhub è pronta oggi a diventare l’azienda leader in Italia nella riqualificazione energetica di immobili socio-sanitari (Leggi l’articolo).

A ragione di ciò, Infinityhub è entrata nella rete nazionale d’impresa per la salute e il benessere Ribes, espressione delle eccellenze e dei valori dell’economia sociale italiana, con lo scopo di promuovere il benessere dei cittadini, delle comunità e dei lavoratori attraverso lo sviluppo, lo scambio e la promozione di modelli di business innovativi ed economicamente sostenibili, come quello di Infinityhub. Ribes comprende 23 ONLUS, molte delle quali con necessità di riqualificazione energetica, anche con il superbonus al 110%, per un totale superiore ai 200 immobili e di almeno 200 milioni di euro di valore delle opere (fonte statistiche interne pipeline Infinityhub) sviluppabili secondo il management Infinityhub in nei prossimi 2-3 anni, se la finanza sarà sul pezzo come Infinityhub!

I risultati previsti dall’operazione andranno ad integrare il Business Plan certificato ad aprile 21 da PWC. I mentor operativi di Infinityhub stanno ottimizzando la creazione di SuperSPV, per organizzare le opere di nord, centro e sud, progettando pacchetti contenenti mix di tecnologie innovative per garantire con successo l’autoproduzione e l’autoconsumo alle case di riposo e RSA della rete. Enorme è la stima circa il risparmio energetico annuo per singola Onlus e la mole occupazionale locale, ma su questo entreremo nel mese di ottobre.

 

I primi frutti dell’Academy by Infinityhub, 6 neo professionisti integrati ora nell’organico

Inoltre, per far fronte alla mole di progetti futuri e per essere pronta ad applicare in modo efficace ed efficiente il proprio modello, Infinityhub ha già da tempo attuato un’accurata azione di recruitment attraverso la creazione di una propria Academy. Dopo 6 mesi di formazione, l’azienda è pronta oggi ad accogliere tra le fila aziendali 6 nuovi laureandi e laureati provenienti dai dipartimenti di Economia, Management e Scienze Ambientali di Ca’ Foscari, che si sono distinti per impegno e convinzione, nonché, soprattutto, per la loro forte condivisione dei valori societari. Elena Marin, Francesco Moda, Valentina Girardi, Federico Casagrande, Caterina Brunazzi e Edoardo Rossi andranno a ricoprire precisi ruoli in base alle loro più specifiche competenze, dall’amministrazione al project management, accelerando e rendendo più rapido lo sviluppo dei diversi progetti aziendali.

Figli del Tuono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter