UN ESEMPIO ACCELERATO E CONTINUO DI INNOVAZIONE SOSTENIBILE NEL TERRITORIO VENEZIANO: LA SPA BENEFIT INFINITYHUB ATTRAVERSO LA NEWCO RETAIL EFFICIENCY VENEZIA

 

<<La velocità è piacevolissima per se sola, cioè per la vivacità, la forza,

 la vita di tal sensazione. 

Essa desta realmente una quasi idea dell’infinito, sublima l’anima, la fortifica.>> 

– Giacomo Leopardi

 

Il primo progetto in Europa di riqualificazione energetica di un Centro Commerciale, finanziato attraverso un’operazione di equity crowdfunding, è un esempio accelerato e continuo di innovazione sostenibile nel territorio veneziano.

 

Il progetto Retail Efficiency Venezia ed il beneficio condiviso del modello Y

A poco più di un anno dalla campagna di equity crowdfunding, la NewCo. Retail Efficiency Venezia (REY), dopo essere già stata riconosciuta nel 2020 dall’Enea come esempio di best-practice nazionale nello sviluppo di progetti di sostenibilità, si riconferma oggi un progetto importante di trasformazione sostenibile nel territorio veneziano. La start-up innovativa, costituita per riqualificare dal punto di vista energetico il centro commerciale La Piazza, situato a Favaro Veneto, ha da poco ultimato le opere commissionate dall’amministrazione dell’immobile.

 

Retail Efficiency Venezia, nata proprio dalla collaborazione tra l’azienda InfinityHub S.p.A. Benefit e l’amministrazione del Centro Commerciale La Piazza, mette in moto il modello Y, che promuove progetti di trasformazione sostenibile tramite la costituzione di società ad hoc e identifica tramite pre-diagnosi le potenziali migliorie, stringe poi un accordo con il beneficiario e realizza le opere di efficientamento energetico. Il progetto promosso dalla NewCo. veneziana determina per il beneficiario dell’efficientamento, quindi per l’energivoro, un risparmio energetico e, di conseguenza, economico. Questo permette all’utenza di sfruttare il risparmio per sostenere finanziariamente il progetto stesso, che, attraverso le opere di riqualificazione, genera un vantaggio economico per l’energivoro maggiore del canone operativo che questo paga alla NewCo., Rey Venezia. 

Rey Venezia è, inoltre, un esempio concreto di educazione alla sostenibilità, dove la comprensione del beneficio condiviso si esprime nella capacità di superare i limiti e i cambiamenti grazie alla cooperazione di tutti gli attori coinvolti.

 

Gli interventi di riqualificazione energetica ed i successivi ampliamenti 

Retail Efficiency Venezia ha recentemente completato le opere di riqualificazione energetica previste dal progetto iniziale. 

Innanzitutto, è stata rifatta la copertura delle gallerie, attraverso l’installazione di 2.650 mq di pannelli in  vetroresina.In secondo luogo, i lavori sono proseguiti con l’intervento di relamping andando a sostituire 412 punti luce alogena con altrettanti punti luce a LED, che consentiranno un risparmio energetico di 90.000 kWh all’anno. Infine, sul tetto è stato installato un impianto fotovoltaico da 250 kWp pari a una superficie netta di 750 mq, capace di produrre 285.000 kWh all’anno e di rendere la struttura autosufficiente dal punto di vista energetico.

 

La flessibilità del modello in fase di progettazione e la condivisione di un traguardo comune, ha permesso l’evoluzione nella progettazione della parte termica del Centro Commerciale, triplicando gli investimenti del progetto originale. Le opere termiche commissionate inizialmente prevedevano la mera fornitura di una caldaia, ora si evolvono, attraverso il continuo confronto tra l’energivoro e la NewCo. e la condivisione intrinseca del modello Yhub, che prevede una continua disseminazione di idee e valori tra gli attori coinvolti. Il risultato è l’integrazione in real time della progettazione, installazione e fornitura di un sistema integrato di climatizzazione dell’intero complesso commerciale, simultaneamente alla messa in opera di contabilizzatori e termovalvole.

Quest’ultimo potenziamento della parte termica, ad oggi in fase di sviluppo, beneficerà dell’Ecobonus 65%. Nel complesso, l’ulteriore ampliamento ha prodotto un’estensione del progetto originario, con una commessa dedicata appositamente al condomino per un totale di 874.132,00 €, più che raddoppiando il valore della commessa originaria entro la fine dell’anno 2021. 

 

La nascita di una comunità energetica e la partecipazione al traguardo condiviso 

Il modello Y si dimostra così essere un pratico strumento flessibile che porta a costanti sviluppi del progetto, continuando a migliorarlo dal punto di vista qualitativo. Il modello Y accoglie solamente quelle integrazioni in grado di portare un beneficio non solo all’energivoro ma anche a tutte le altre realtà che partecipano al progetto, come nel caso del centro commerciale La Piazza, i condomini stessi. 

I progetti così sviluppati hanno lo scopo di promuovere un’etica sostenibile nelle attività ad alto valore aggiunto con benefici per il territorio e per l’occupazione, sviluppando le cosidette “comunità energetiche”, ossia un insieme di utenti che collaborano con l’obiettivo di produrre, consumare e gestire l’energia attraverso uno o più impianti energetici locali. All’interno di una comunità energetica, un pilastro fondamentale è rappresentato dall’idea di condivisione. Nel caso delle società partecipate promosse da InfinityHub S.p.A. Benefit ciò che viene condiviso inizialmente è il capitale sociale, permettendo a tutti i membri della comunità di collaborare affinché raggiungano un traguardo condiviso, ovvero la realizzazione di un progetto nel modo più virtuoso possibile. 

Proprio all’interno del progetto di riqualificazione attuato da Rey Venezia, è stata prevista l’istituzione di una comunità energetica, grazie alla collaborazione con Regalgrid Europe Srl, che ha permesso di sfruttare al meglio e gestire in modo intelligente l’energia generata dall’impianto fotovoltaico e di massimizzare l’autoconsumo collettivo e il risparmio economico in bolletta. 

Il modello virtuoso Y, attraverso la raccolta di equity crowdfunding, intende rendere il progetto partecipato agli attori che gravitano intorno alla struttura: Rey Venezia ne è la dimostrazione. 

 

In fatto di velocità, efficacia, unione d’intenti,

 il “fenomeno educativo di creatività  finanziaria” applicato al green, 

ormai diventato modus operandi consolidato di Infinityhub, sta dando una

 enorme prova di Forza e di Cambiamento/ Trasformazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter