Esperienza in pillole: dialoghi sull’angel investing con Mariarosa Trolese

Esperienza in pillole: dialoghi sull’angel investing con Mariarosa Trolese

Mariarosa Trolese, business angel, startupper e membro del comitato direttivo di IBAN, è entrata nel mondo dell’angel investing nel 2018, muovendo i primi passi attraverso le piattaforme di equity crowdfunding (ECF). 

Intervistata da noi di InfinityHub, racconta come, dopo una formazione prevalentemente economico-finanziaria ed una consolidata carriera presso banche, assicurazioni e Società di Gestione del Risparmio (SGR), si sia avvicinata al mondo dei business angel (articolo 27 Maggio 2022).

Dall’attività in settori e progetti vicini alle proprie competenze e professioni passate, l’interesse di Mariarosa Trolese si è diretto verso il mondo prettamente finanziario. I suoi primi investimenti nel settore fintech (articolo 18 Dicembre 2021) sono avvenuti attraverso le piattaforme di ECF, spinta da una grande curiosità per capire  il funzionamento e gli strumenti a disposizione degli utenti.

“Ciò che trovo estremamente positivo nelle piattaforme di ECF è che propongono progetti già pre selezionati da esperti, aiutando chi non riesce ad approfondire la parte finanziaria per mancanza di competenze.”

Da quando è entrata a far parte di IBAN, racconta a InfinityHub, ha avuto modo di abbracciare in modo più ampio il ruolo del business angel: una figura che mette a disposizione non solo i capitali, ma anche le proprie esperienze, le capacità e le relazioni, una figura di mentorship vera a propria per gli startupper.

Analisi dei business plan, valutazione delle potenzialità di crescita dei business, ritorni economico-finanziari e approfondimenti finali con i founder delle startup stesse sono le azioni che Mariarosa Trolese, come ogni business angel, svolge nel proprio lavoro.

Il contesto dinamico, l’energia e la creatività del mondo delle startup l’hanno spinta, dopo qualche tempo, ad entrare in prima persona come co-founder in una nuova impresa. Al momento ha all’attivo sei investimenti, due dei quali in aziende con direzione femminile. 

“Quando valuto i progetti personalmente do molta importanza al livello di innovazione, all’utilizzo di tecnologie, brevettate o brevettabili, sempre con un occhio di riguardo ai progetti al femminile e ad impatto.”

Ritiene che vi sia una tendenza delle donne ad investire in progetti al femminile (1) e che vi sia un interesse preponderante per investimenti nel fashion, in particolare nei tessuti con nuovi materiali, nell’edutech, nel travel e nel food. Una particolare attenzione è rivolta agli aspetti environmental, social e corporate governance (2), i cosiddetti fattori ESG. “Le considerazioni ambientali potrebbero includere la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, nonché l’ambiente in senso più ampio, ad esempio la conservazione della biodiversità, la prevenzione dell’inquinamento e l’economia circolare. Le considerazioni sociali potrebbero riferirsi a questioni di disuguaglianza, inclusione, rapporti di lavoro, investimenti nel capitale umano e nelle comunità, nonché a questioni di diritti umani. La governance delle istituzioni pubbliche e private – comprese le strutture di gestione, i rapporti con i dipendenti e la remunerazione dei dirigenti – svolge un ruolo fondamentale nel garantire l’inclusione di considerazioni sociali e ambientali nel processo decisionale (3).”

Come dimostra Mariarosa Trolese, il mondo delle donne e la finanza non sono più così distanti, sebbene  siano ancora necessari strumenti che facilitino l’avvicinamento di queste due realtà. In Italia, solo il 14% dei business angel è donna (4).

Informazione e formazione costante, mentorship ed il riconoscimento dell’angel investing come vera e propria professione sono, per Mariarosa Trolese, azioni concrete ed essenziali da intraprendere per ridurre questo gap di genere. 

Essere business angel è questione di passione, di cura e di quell’economia che è custodia della casa comune per tutte e per tutti. Mariarosa Trolese ci dimostra che è una strada percorribile quella dell’equità, anzi che è una strada necessaria per portare equilibrio nella società ed essere veramente integri (che vuol dire interi, somma di tante diversità).

NOTE:
 1- c.d. Sorellanza, aiuto reciproco fra donne
2- ambientali, sociali e di governance
3- European Commission. What is sustainable finance? Overview of sustainable finance. https://ec.europa.eu/info/business-economy-euro/banking-and-finance/sustainable-finance/overview-sustainable-finance_en 
4- IBAN, Survey IBAN, Indagine Annuale 2021: IL RUOLO DEI BUSINESS ANGEL NEL VENTURE CAPITAL IN ITALIA https://www.iban.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter